Il prezzo del gas naturale applicato ai clienti finali in regime di tutela è costituito dalla tariffa di distribuzione (Delibera AEEG n. 159/08 e s.m.i.) e dalla tariffa di vendita (Delibera AEEG n. 64/09 e s.m.i.).
La tariffa di distribuzione, determinata dall’Autorità per l’Energia Elettrica e Gas, per ciascun Ambito Tariffario, è costituita da: una quota fissa una quota variabile applicata al volume di gas consumato e differenziata in otto scaglioni di consumo. La tariffa di vendita invece, è composta da: il corrispettivo variabile di commercializzazione all’ingrosso (CCI) a copertura del costo d’acquisto del gas naturale; la componente a copertura dei costi di trasporto del gas naturale (QTI) la componente a copertura dei costi di stoccaggio del gas naturale (QS) il corrispettivo variabile relativo alla vendita al dettaglio (QVD) la componente relativa agli oneri aggiuntivi (QOA)

Le componenti QTI, QS, CCI e QOA, espresse in €/J, devono essere moltiplicate per il parametro PCS per convertirle in €/m3 (euro/metrocubo).

La componente QVD unico valore nazionale, è articolato in due quote: quota fissa espressa in €/anno per punto di riconsegna, la quota variabile da applicare ai volumi di gas consumati il cui volume riportato in fattura è ottenuto moltiplicando i consumi rilevati per il coefficiente correttivo C, fornito dalla società di distribuzione.

 

 

CONDIZIONI ECONOMICHE DI FORNITURA PERI CLIENTI DEL SERVIZIO DI TUTELA (valori al netto delle imposte)

secondo delibera ARG/GAS 64/09 dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas e successive modifiche ed integrazioni

 servizio tutela 2015 gas

 

Tipologia cliente: Cliente domestico

Ambito:  CENTRO SUD ORIENTALE

Anno termico tariffa di distribuzione:  01/01/2015

PCS (MJ/mc): 38,52

 

 

Note:

PCS: è il Potere calorifero superiore ovvero la quantità di calore realizzata nella combustione completa, a pressione costante di 1,01325 bar, di una unità di massa o di volume di combustione secondo quanto previsto dalla delibera Arg/gas 64/09 e s.m.i.Le condizioni economiche di fornitura indicate sono da ritenersi "salvo conguaglio" e diverse disposizioni dell'impresa di Distribuzione e dell'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas.

 

 

modulistica